the original source tubegalore

News

pizzo arera via normale

Pizzo Arera …salito da me normalmente dalla cresta sud, una volta dall’impegnativa EE variante alpinistica della cresta nord, provenendo dal Passo di Corna Piana, tre volte dalla cresta est in solitaria e con amici e percorso con periplo due volte. Alle sue pendici si trova il Sentiero dei fiori, un percorso ad anello di notevole interesse paesaggistico e naturalistico. Conosciuto da molti secoli per le miniere di calamina, il Pizzo Arera e' anche una montagna frequentemente salita da Zambla Alta (oltre il Colle), ma anche dalla bocchetta di Corna Piana lungo la cresta nord con un itinerario in parte attrezzato con catene fisse. Più lontani si possono scorgere il massiccio del Monte Rosa ed il Cervino, il Pizzo Badile, Pizzo Cengalo, Monte Disgrazia, il Gruppo del Bernina e quello dell'Adamello. Riparto facendo il sentiero basso, dove si incontrano ancora parecchi fiori ma oggi non è la giornata giusta per fare le foto visto che si è rannuvolato e c'è un bel pò di vento, quindi scendo veloce verso il lago e poi giu a alle baite... - Scialpinistica Baite di Mezzeno - Conca del Pizzo Arera Fortunatamente la neve era piuttosto buona e la salita è stata molto tranquilla.. ed ha permesso a me e a molti altri di arrivare in cima ad ammirare un panorama unico sulle alpi ed un mare di nebbia spettacolare sulla Pianura Padana.... - Tramonto infuocato dal Pizzo Arera SALITA: da Zambla Alta di Oltre il Colle si prosegue lungo la strada che, prima pianeggiante e poi in leggera discesa, porta il fondo della Val Parina e al vasto piazzale (Plassa) dove partirono gli ex impianti di risalita di sci dell'Arera (1.200 m). La neve oggi nel canalino era molto compatta, al limite del ghiacciato. Considerata la compagnia non potevano mancare "alcuni" brindisi a base di vino rosso, liquore alla liquirizia bySer59, Genepì e grappa al mugo by rifugio Capanna2000.... - Gita scialpinistica Baite di Mezzeno - Pizzo Arera Per la cronaca partenza ore 4.30 da Ambria di Zogno, lasciata l'auto nel parcheggio a quota 1600 m e salita tutta al buio fino all'anticima.. giusto il tempo per scattare fotografie al solgere del sole dalla vetta, precisamente alle ore 7.19 di sabato 1 Ottobre 2011. Pizzo camino via normale (invernale) 3.61 miles - Difficult. Tra le prime salite alla vetta del monte si ha notizia di una prima "turistica" di Antonio Baroni ed Emilio Torri del primo giugno 1875, ed una prima invernale di Luigi Albani, Giuseppe Nievo e Antonio Baroni dell'8 marzo 1879[3]. 17/02/2017 - Pizzo Arera, via Normale, di luca.trovesi: 31/12/2014 - Pizzo Arera, via Normale, di Beps65: 24/12/2014 - Pizzo Arera, di Brecchy: 02/11/2014 - Pizzo Arera, via Normale, di Guru: 07/04/2013 - Pizzo Arera,antecima, di Benny 2: 27/10/2012 - Pizzo Arera, via Normale, di LorenzOrobico: 29/04/2012 - Pizzo Arera, via Normale, di Benny 2 Ma ora, ovviamente, con le nuove nevicate in arrivo, tutto cambia...! Acqua sul percorso: No. Altra avventura dell'Agazzi...questa volta sull'Arera. Superato il passaggio (I grado di difficoltà), dopo un'ulteriore salita tra sentiero ghiaioso e roccette, si guadagna la vetta. Comunque l'ambiente selvaggio della tratta dal Lago del Branchino in su ha meritato la faticaccia...vero claudiosky....?!?!? Design by W3layouts, Pizzo Arera in Invernale - Oltre il Colle - Valle Serina, Traversata Pizzo Arera canalino sud > canalino nord, Gita scialpinistica Baite di Mezzeno - Pizzo Arera, Roncobello, Baite di Mezzeno - Branchino - Pizzo Arera mt 2512, Scialpinistica Baite di Mezzeno - Conca del Pizzo Arera, Ascesa invernale al Pizzo Arera (2.512 m s.l.m. Punto trigonometrico e croce in ferro. La tempistica è di circa 2,30 h.[4], Da nord è possibile raggiungere la cima in un ambiente più selvaggio. Tempo di salita: 4 ore In discesa, lungo la via che sale dal Rifugio Capanna 2000, un breve tratto è attrezzato con funi d’acciaio e staffe. Giornata di sole spaziale con uno splendido mare di nubi sulla pianura, solo un po’ di vento freddo in quota. Vie alpinistiche di salita lo solcano del bellissimo versante nord (Val Canale) e appare come una bastionata rocciosa di rara imponenza. [1], è una montagna delle Prealpi Orobie situata a cavallo tra la val Brembana e la val Seriana, in provincia di Bergamo. Salendo sulla strada incontriamo il Flaminio (rifugista del Capanna) che, con una combriccola di stipendiati dall'INPS sta scendendo, e ci comunica che la via per l'Arera è quasi libera dalla neve e quindi ci mette in testa la "pazza idea" di raggingere la vetta; lasciata l'auto all'ampio parcheggio saliamo con passo lento e seguento fino sotto al Capanna dove incontiamo due atlete con un fisico di roccia. Solo una spruzzata di neve fino a poco prima del breve tratto attrezzato; poi, in alcuni punti, la neve vecchia era durissima, quasi ghiacciata, e senza ramponi occorreva “scalinare” bene. Il pizzo Arera, alto 2.512 m s.l.m. Il sentiero parte da un parcheggio posto al termine di una ripida strada a pagamento che sale dalla località Zambla Alta. We're sorry but camptocamp.org doesn't work properly without JavaScript enabled. Salendo tra cenge, roccette e infido terreno ciottoloso si raggiunge infine la vetta.[5]. Da qui si prosegue verso nord per pascoli aperti appoggiandosi lievemente verso sinistra fino a raggiungere la costa che conduce al Rifugio Capanna 2000. Le esplorazioni speleologiche sono in costante evoluzione e le scoperte si susseguono da anni[2]. Si alza la nebbia e dopo le foto di rito scendo verso il rifugio dove mi rinfresco con una birretta in compagnia di escursionisti incontrati salendo al Branchino. Il patrimonio sotterraneo dell'Arera è di grande interesse. La picca in alcuni casi faticava ad entrare e i ramponi si usavano esclusivamente di punta. Please enable it to continue. Partecipanti: sola. Di contro, una volta sbucati in cresta a sud, la neve era già molle e abbiamo faticato non poco per salire fino in vetta... - Roncobello, Baite di Mezzeno - Branchino - Pizzo Arera mt 2512 Montagne Orobie Pizzo Arera; Webcam sul vicino Colle di Zambla; Alpe Arera vista da Oltre il Colle Centro IPCam del Web Network Oltre il Colle , aggiornata ogni 5 minuti (in presenza di copertura di rete) La Cattedrale vegetale di Giuliano Mauri sul monte Arera, su cattedralevegetale.oltreilcolle.info. T4+ Percorso per escursionisti esperti con un breve tratto, per risalire un canalino) in cui bisogna aiutarsi con le mani (I grado)., aiutati da dei fittoni metallici. Siamo saliti, era una splendida giornata, dal versante sud e dopo aver raggiunto la vetta siamo scesi dal canalino nord verso il sentiero dei fiori, passando dal Ghiaione del Mandrone. Si deve arrivare al Passo di Corna Piana (raggiungibile dal rifugio Capanna 2000, da Valcanale o da Roncobello) e qui risalire il versante nord per ghiaioni, per poi superare un ripido canalino (un tempo attrezzato con catene, di cui oggi rimangono solo i chiodi di fissaggio). Grazie come al solito per le foto...anche i commenti sono i suoi. Avendo un isolamento di 9,3 km, dalla vetta si può ammirare un panorama grandioso a 360°: la vista spazia sulle vette di tutto l'arco orobico, tra cui Resegone, Grigne, Pizzo dei Tre Signori, Monte Legnone, Monte Pegherolo, Corno Stella, Pizzo del Becco, Pizzo del Diavolo di Tenda, Pizzo Scais, Pizzo Redorta, Pizzo Coca, Monte Torena, Pizzo Recastello, Pizzo della Presolana. La direzione resta ben visibile ai nostri occhi: il punto più alto della montagna, ovvero la croce del Pizzo Arera. Il sole sembra aspettarci, saliamo rapidi sulla ripida cresta fino a che, al Passo della Luna (2.400 m), come previsto il sole è ben sopra il Menna e si prepara a tramontare dietro....sul Monte Rosa!!! - Reportages del Pizzo Arera dal Forum della Valle Brembana. - Gli Acchiappatramonti sull'Arera Night Via normale al Pizzo Arera dal Rif. Rivolgendosi a sud poi si ha una bella veduta dei vicini monti Grem, Alben e Menna. Partendo dalla Plassa di Zambla alta abbiamo raggiunto il Rifugio Capanna 2000 e, poco sopra, abbiamo imboccato il sentiero alto dei fiori ancora molto innevato e abbiamo raggiunto il Passo Gabbia e poi attraversato il Mandrone.. - Pizzo Arera in Invernale - Oltre il Colle - Valle Serina QUOTA MASSIMA: m 2512, la vetta del Pizzo Arera. La maestosa cupola del Pizzo Arera, ben visibile anche dalla pianura bergamasca, una cima di particolare importanza nell'arco prealpino. La vetta. - Plassa - Pizzo Arera dalla Nord Sono presenti infatti estesi sistemi di miniere dismesse e i due più profondi abissi naturali di origine carsica della provincia di Bergamo: si tratta dell'abisso "La Dolce Vita" (dislivello 485 metri) e dell'abisso "dei due Increduli" (dislivello 635 metri). Dietro il rifugio la via per la vetta sale arrampicandosi ripida per il crestone sud della montagna, per poi fare un traverso in piano arrivando a un canalone che porta ad un passaggio attrezzato con dei pioli in ferro e catene. La montagna si erge a nord della val Serina e a sud della Valcanale, ed è formato da un imponente massiccio di roccia calcarea, solcato da creste, pareti e canaloni. Dopo aver fatto un salto alla bocchetta di Corna piana abbiamo ripreso il sentiero dei fiori 244 per tornare al Rifugio Capanna... - Pizzo Arera... la montagna tutta nostra Vista ampia e bellissima su Oltre il Colle e sulla pianura e su tutte le montagne bergamasche. La via normale per la vetta risale il versante sud. - L'Alba Rossa dall'Arera Mountain ). L'itinerario tra andata e ritorno è piuttosto lungo, ma c'è la possibilità di spezzarlo in due giornate pernottando al rifugio. Dislivello: 1.312 m Copyrights © 2018 Network Val Brembana Web Group, webmaster Gino Galizzi - Trekking Orobie, Alta Valle Brembana (Provincia di Bergamo - Italy). Si lascia la macchina e si prosegue lungo la carreggiata che sale con regolare pendenza e curve fino ad alcune miniere e nella zona di alcuni maestosi faggi; si prosegue ancora e si arriva al Rifugio Saba (1.550 m circa), caratteristica costruzione dipinta di rosso. La maestosa cupola del Pizzo Arera, ben visibile anche dalla pianura bergamasca, una cima di particolare importanza nell'arco prealpino. near Schilpario, Lombardia (Italia) Riprendere l'alba dalla vetta di una delle montagne simbolo delle Orobie, con le sue rocce dolomitiche e il panorama sulla pianura e prealpi orobiche e' qualcosa di unico.. che il duo acchiappa-albe maca e valanga condivide con i forumendoli le immagini dall'Arera alle prime luci del giorno. Con prudenza ci si abbassa lungo zolle erbose e ripide verso destra fino a toccare il fondo di un canalone; dalla parte opposta ci si innalza lungo una stretta spaccatura della roccia (punto piu' difficile), poi si prosegue nel canaletto fino ad uscire sulle ghiaie della calotta terminale, percorse da un sentierino che zigzagando conduce sulla vetta. Il versante nord del Pizzo Arera visto dal Passo di Mezzeno, Il Pizzo Arera in inverno visto dal passo di Mezzeno, Eiszeitalter: Westliche Ostalpen mit ihrem bayerischen Vorland bis zum Inn-Durchbruch und Südalpen zwischen Dolomiten und Mont Blanc, Gruppo Speleologico Bergamasco Le Nottole, Salita sul Pizzo Arera (2512 m.) dalla variante alpinistica nord, Pizzo Arera - Escursioni Oltre il Colle Orobie bergamasche, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Pizzo_Arera&oldid=115848175, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. L'Alben fotografato durante le prime luci dell'alba... - Traversata Pizzo Arera canalino sud > canalino nord Conosciuto da molti secoli per le miniere di calamina, il Pizzo Arera e' anche una montagna frequentemente salita da Zambla Alta (oltre il Colle), ma anche dalla bocchetta di Corna Piana lungo la cresta nord con un itinerario in parte attrezzato con catene fisse. E’ sempre una bella e piacevole salita il Pizzo Arera dal versante di Zambla, ben soleggiata anche in pieno inverno e con una parte finale che, soprattutto se innevata, può diventare abbastanza impegnativa (soprattutto se non si hanno i ramponi, come nel mio caso...). Difficolta': escursionisti esperti Localita' di partenza: Zambla Alta di Oltre il Colle Un'altra possibilità per raggiungere la vetta prevede la partenza da Roncobello in località Capovalle, da dove si sale alle baite di Mezzeno (raggiungibili in auto pagando un pedaggio) e quindi si prosegue per il sentiero dei Fiori fino a raggiungere il rifugio Capanna 2000 dove si risale la via normale precedentemente descritta. Saliamo ad un ritmo folle, prima della Capanna 2000 facciamo cambio degli zaini e così il Gino vola, siamo carichi e decisi ad arrivare in cima! Una volta tornati al rifugio ci siamo rinfocillati con uno squisito piatto di pizzoccheri e dal dolce fatto in casa da leccarsi i baffi! Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 3 ott 2020 alle 13:15. Pizzo Arera, via Normale: Regione: Lombardia: Partenza: Zambla Alta (Plassa) (1169 m) Quota arrivo: 2512 m: Dislivello: 1343 m: Difficoltà : E: Rifugio di appoggio: S.A.B.A. Lasciando a destra il Pian Cansaccio e a sinistra la ghiaiosa Val d'Arera si prosegue lungo la cresta erbosa, abbastanza ripida, fino a toccare un'anticima dalla quale si vede la vetta. Alle nostre spalle si snoda il sentiero che ci guiderà alla ripida cresta sud, via normale di salita. A scendere abbiamo sfruttato i nevai (molto compatti e divertenti da sciare) che arrivano quasi al Lago Branchino, passando in traverso la conca secondaria sotto la conca dell'Arera, e poi in una quarantina di minuti sci in spalla abbiamo raggiunto l'auto.. - Ascesa invernale al Pizzo Arera (2.512 m s.l.m.) Il tracciato risale i pascoli dell'Alpe Arera, lambendo degli impianti di risalita dismessi, e raggiungendo in 45 minuti il rifugio Capanna 2000.

Mi Ameresti Accordi, Santa Rita E Santa Giulia, Museo Archeologico Napoli Opere, 12 Luglio 2002, 16 Gennaio Celebrazione, Traghetto Napoli Capri, Comunità Per Mamme E Bambini, Lavorare In Vaticano Stipendio, Ikea Finanziamento Senza Busta Paga,

0 Comments

www.iwanktv.club